Crea sito
green coffee

[consigli utili] Farsi un Tatuaggio a Casa? leggi questi consigli molto utili.


By on 2-10-2016 in Fai da te, Mille Tecniche da Sperimentare, News e curiosità, Tempo Libero

Se non hai mai fatto un tatuaggio prima, dovresti rivolgerti a un professionista. Ma se stai cercando di apprendere quest’arte e vuoi fare pratica su te stesso, puoi imparare a farlo in modo di sicuro ed efficace. Tutto ciò richiede preparazione, concentrazione e sicurezza. In questo articolo troverai validi consigli per tatuare nel modo giusto.

Avvertenza: il rischio di contrarre malattie a trasmissione ematica è maggiore quando si fa un tatuaggio a casa. Il luogo deve essere sterile, gli aghi nuovi e devi mettere in atto tutte le procedure per garantire la massima igiene. Si raccomanda vivamente di farsi tatuare solo in studi di professionisti abilitati.

Parte 1 di 3: Prepararsi al Tatuaggio

  1. Immagine titolata Give Yourself a Tattoo at Home Step 1
    1
    Acquista una macchina per tatuaggi. Se non hai mai tatuato prima d’ora, probabilmente è opportuno iniziare con quella che viene chiamata comunemente “pistola per tattoo”. Questa funziona grazie a delle bobine elettromagnetiche che controllano una barra che a sua volta gestisce il rapido movimento lineare di un gruppo di aghi. Questi ultimi sono intinti nell’inchiostro per tatuaggi che viene inserito sotto la pelle. Le pistole sono vendute in kit che includono degli accessori sterili e costano circa 100€.

    • A dire il vero, una pistola e tutti gli accessori correlati hanno un costo analogo a un piccolo tatuaggio fatto da un professionista; per questo motivo rivolgersi a uno studio è una scelta più intelligente, se non hai mai tatuato prima. Tuttavia, se hai già provato a tatuare e sei interessato a fare pratica su te stesso, allora è molto importante investire in una strumentazione di alta qualità.
    • Se vuoi costruirti la tua macchina, potrai risparmiare un po’ di denaro. Se invece vuoi provare a farti un tatuaggio con una tecnica tradizionale (pungendo a mano la pelle), leggi questo articolo per imparare a farlo in tutta sicurezza.
  2. 2
    Utilizza un inchiostro per tatuaggi specifico. Dovresti usare solo questo tipo di materiale oppure l’inchiostro indiano a base di carbone. Si tratta di prodotti naturali a cui il nostro corpo reagisce in misura minima, rendendo la procedura più sicura e sterile. Non usare mai altri tipi di inchiostro per tatuarti.

    • Alcune persone sono allergiche a degli ingredienti dell’inchiostro e a dei pigmenti, ma questo è solitamente vero solo per i colori. In ogni caso, non è consigliabile mischiare fra loro i colori, a meno che tu non sia un tattoo artist esperto.
    • Non usare mai l’inchiostro delle biro o altri tipi di coloranti per fare un tatuaggio se non vuoi provocarti un’infezione e ottenere un disegno orribile sul corpo.
  3. 3
    Procurati gli altri strumenti indispensabili per garantire l’igiene. Dato che con la pratica casalinga dei tattoo si corre un maggior rischio di trasmettere delle malattie correlate al sangue rispetto a quello esistente in uno studio professionale, è essenziale fare le cose per bene e utilizzare solo degli strumenti nuovi, ancora confezionati. La cosa migliore per garantirti tutto ciò è quella di acquistare un kit che puoi trovare al prezzo indicativo di 100€. Per iniziare avrai bisogno di:

    • Aghi nuovi per tatuaggio.
    • Un contenitore monouso per l’inchiostro.
    • Alcol denaturato.
    • Batuffoli di cotone oppure ovatta morbida.
    • Guanti in lattice.
    • Crema per tatuaggi o con bacitracina per le cure successive.
  4. 4
    Scegli un disegno semplice. Il primo tatuaggio fatto da te non è l’occasione giusta per disegnare su tutto il braccio una meravigliosa pantera con una bandana color militare che si staglia sullo sfondo di Urano. Cerca qualcosa di semplice, dalla sagoma ben definita e che potrai modificare in futuro, se necessario. Valuta di scrivere poche parole o di eseguire un disegno poco elaborato. Ecco qualche buon suggerimento:

    • Lettere in corsivo.
    • Animali stilizzati.
    • Stelle.
    • Croci.
    • Ancore.
    • Cuori.
  5. Immagine titolata Give Yourself a Tattoo at Home Step 2
    5
    Prepara il corpo. Per rendere il processo il più semplice possibile, devi pulire e preparare il sito del tatuaggio al meglio. Prima di iniziare a tatuare devi essere certo di non aver bevuto alcun alcolico da diverse ore e di non avere assunto nessun antidolorifico con effetti anche fluidificanti per il sangue (tipo l’aspirina) o nessun altro tipo di farmaco o droga.

    • Fatti una doccia, asciugati e mettiti degli abiti puliti, così elimini ogni traccia di sporcizia.
  6. 6
    Radi la zona che devi tatuare. Usa un rasoio nuovo ed elimina la peluria con passate nette e decise; radi una zona un po’ più grande rispetto al disegno per avere un certo margine. Radi anche se hai l’impressione che non ci siano peli, il rasoio è molto più preciso dei tuoi occhi.
  7. Immagine titolata Give Yourself a Tattoo at Home Step 3
    7
    Prepara lo spazio di lavoro. Scegli una superficie pulita e ben illuminata dove poter lavorare. Lavala scrupolosamente con acqua e sapone e aspetta per qualche minuto che si asciughi. Successivamente ricopri la zona con uno spesso strato di carta da cucina per evitare di macchiare i mobili o il pavimento con l’inchiostro.

    • Garantisci un buon ricircolo dell’aria aprendo le finestre o accendendo un ventilatore. Il dolore potrebbe farti sudare, quindi vale la pena che la stanza sia fresca.
  8. Immagine titolata Give Yourself a Tattoo at Home Step 5
    8
    Applica il disegno alla pelle. In base al motivo che hai scelto di tatuare, puoi decidere di lavorare a mano libera (anche se è una scelta poco comune) oppure di utilizzare uno stencil che consiste, in pratica, in un tatuaggio temporaneo. Questo è il metodo che la maggior parte dei tattoo artist decide di seguire per avere una linea guida:

    • Traccia il disegno su un foglio di carta o stampalo da computer. Successivamente trasferisci l’immagine sulla carta da stencil. Ora bagna la pelle con un liquido per stencil.
    • Appoggia il disegno sulla pelle umida con la parte viola verso il basso, e liscia bene lo stencil sulla pelle. Aspetta qualche istante prima di rimuovere il foglio con grande attenzione e lascia che la pelle si asciughi del tutto.

Parte 2 di 3: Tatuarsi da Solo

  1. Immagine titolata Give Yourself a Tattoo at Home Step 4
    1
    Sterilizza tutti gli strumenti. Il rischio principale in un tatuaggio fatto a casa è contrarre un’infezione. Segui queste istruzioni affinché l’ambiente sia il più pulito possibile e usa assolutamente solo materiali nuovi e sterili.

    • Sterilizza l’ago. Appena prima di iniziare il tatuaggio, metti l’ago in una pentola di acqua bollente e lasciacelo per 5 minuti. Toglilo, appoggialo sopra della carta assorbente e aspetta che si raffreddi per qualche istante. Infine bagnalo con alcol denaturato e strofinalo con cura con un tovagliolo di carta nuovo.
    • Versa l’inchiostro in maniera pulita. Strofina il contenitore con un panno di carta bagnato di alcol e poi versaci una piccola quantità di inchiostro. Coprilo con un altro tovagliolo di carta per evitare che la polvere vi possa cadere all’interno.
    • Usa meno inchiostro di quanto credi sia necessario. Piccole quantità di colore sono sufficienti per molte linee del disegno e potrai versarne dell’altro, se ne avrai bisogno. Inoltre prepara un bicchiere pulito pieno di acqua per pulire l’ago durante il procedimento.
    • Indossa dei guanti in lattice. Tieni la confezione a portata di mano, perché dovrai cambiarli regolarmente man mano che le mani suderanno.
  2. 2
    “Carica” l’ago con il colore per iniziare. Quando sei pronto a tatuarti, intingi la punta dell’ago e afferra lo stelo della pistola in modo comodo e sicuro. Avvia la macchina, allinea la punta dell’ago con le linee guida dello stencil e inizia a tatuare.

    • Devi accendere la pistola in modo che l’ago si muova prima di tentare di iniziare il tattoo. Non appoggiare mai la punta alla pelle senza avere prima acceso la macchina.
    • Con l’altra mano, mantieni il più possibile la pelle tesa e piatta. È davvero molto importante che “la tela” su cui disegni sia ben distesa.
    • Alcuni modelli di pistola per tatuaggi si auto-ricaricano grazie a un piccolo serbatoio montato sulla pistola stessa. Se possiedi questo tipo di strumento, non dovrai intingere l’ago.
  3. 3
    Spingi l’ago nella pelle. È molto difficile spingere l’ago per tatuaggi troppo in profondità perché la sua conformazione è stata studiata affinché questo non avvenga, ma devi comunque assicurarti che entri almeno di qualche millimetro. A questo punto, inizia a muoverti lungo il bordo del disegno.

    • La pelle dovrebbe essere sottoposta a un leggero strattonamento quando esce l’ago, ma l’emorragia dovrebbe essere minima. Se non percepisci questa resistenza, probabilmente l’ago non è entrato abbastanza in profondità; se il sanguinamento è eccessivo, sei andato troppo sotto la cute.
    • Dato che non è facile vedere l’ago, è meglio mantenerlo inclinato diagonalmente con il tubicino appoggiato alla pelle.
  4. 4
    Traccia i contorni del disegno. Muovi l’ago lentamente lungo i bordi dello stencil. Non proseguire per più di un paio di centimetri senza togliere l’ago e pulire l’eccesso d’inchiostro. Prenditi tutto il tempo e controlla attentamente la qualità della linea, così da avere un tatuaggio uniforme.

    • L’ago si muoverà, per cui a volte sarà difficile vedere dove stai andando. Segui i bordi dello stencil, sposta la macchina e pulisci l’inchiostro in eccesso che ti impedisce di vedere. Si tratta di un lavoro lento.
  5. Immagine titolata Give Yourself a Tattoo at Home Step 8
    5
    Continua a riempire il tatuaggio. Ripassa le linee dello stencil, elimina il colore che fuoriesce sulla pelle e intingi nuovamente l’ago nell’inchiostro man mano che procedi. Stai molto attento a quello che fai e allo spessore delle linee: i tattoo di alta qualità hanno linee molto uniformi, quindi è importante mantenere una pressione costante.

    • La fase di riempimento dei bordi viene fatta, di solito, con un ago più grande che viene guidato da piccoli movimenti circolari invece che rettilinei. Per il tuo primo tatuaggio potrebbe non essere necessario, ma sentiti comunque libero di sperimentare.
  6. 6
    Tieni lo stelo della pistola pulito. Bagna regolarmente l’ago prima di immergerlo nuovamente nell’inchiostro. Eliminare l’eccesso di colore dall’ago è assolutamente essenziale per la pulizia e per disegnare un bel tattoo. Se appoggi l’ago su altre superfici che non siano la tua pelle o il vassoio di lavoro, fermati e sterilizzalo di nuovo con alcol e un tovagliolo di carta pulito. Verifica che sia asciutto prima di continuare.

    • Togli il colore in eccesso con regolarità. A ogni interruzione, usa un panno di carta morbido per eliminare il colore che si spande sulla pelle e per assorbire il sangue. Usa ogni volta un panno pulito.

Parte 3 di 3: Pulire e Curare il Tatuaggio

  1. Immagine titolata Give Yourself a Tattoo at Home Step 9
    1
    Pulisci con delicatezza il tattoo. Una volta finito, applica uno strato leggero di crema specifica e copri il disegno con una garza sterile. I tatuaggi appena fatti devono essere protetti immediatamente per rendere minimo il rischio di infezioni.

    • Non mettere mai la vaselina o una lozione su un tatuaggio fresco. Sono prodotti che occludono i pori, assorbono l’inchiostro e rallentano la guarigione. Si tratta di una credenza molto diffusa – ma erronea – che la vaselina vada applicata sui tatuaggi. Le creme consigliate hanno una consistenza simile, ma non sono vaselina.
    • Non ricoprire il tatuaggio con troppa crema. Nella maggioranza dei casi basta una piccola quantità, quanto un pisello. È fondamentale permettere alla pelle di guarire rapidamente e nel modo più naturale possibile, e questo non può avvenire se è sempre coperta da una sostanza appiccicosa.
    • Non lavare subito il tatuaggio. Se hai usato dei prodotti sterili devo solo lasciar stare la pelle e lasciare che l’infiammazione si riduca un po’ prima di lavarla. Copri il tatuaggio e non disturbarlo.
  2. Immagine titolata Give Yourself a Tattoo at Home Step 11
    2
    Bendalo. Usa una garza sterile e morbida per fasciare completamente il tatuaggio nuovo. Cerca di muoverti con cautela, dato che la zona è un po’ gonfia a causa del procedimento. Fissa la medicazione con del nastro adesivo medicale o dei gancetti elastici senza stringere.

    • Non rimuovere la fasciatura almeno per le prime due ore o anche per il resto della giornata. Questa è una fase fondamentale per il processo di guarigione. Non iniziare a “molestare” la pelle solo perché vuoi vedere il lavoro. Sii paziente e aspetta.
  3. Immagine titolata Give Yourself a Tattoo at Home Step 12
    3
    Pulisci l’area di lavoro. Getta l’inchiostro inutilizzato, l’ago dalla pistola, i guanti e tutti gli strumenti che hai usato. Si tratta di materiale monouso, se vuoi solo tatuaggi puliti, sterili e belli. Usa solo materiale nuovo ogni volta che devi fare un tatuaggio.
  4. 4
    Togli la medicazione e lava delicatamente la pelle con acqua. La prima volta che lavi il tatuaggio, usa poca acqua fredda e lavalo con le mani. Non immergere la zona e non esporla all’acqua corrente. Questo è molto importante.

    • Nelle prime 48 ore evita di lasciare il tatuaggio in ammollo. Dopo il primo risciacquo, usa acqua calda e sapone per lavare la pelle prima di andare a letto. Dopo due giorni, puoi iniziare a lavarti normalmente quando ti fai la doccia.
    • Spalma un sottile strato di crema 2-3 volte al giorno per circa due settimane. Controlla sempre con cura la zona per essere certo che non si manifestino segni di infezione e, in tal caso, recati immediatamente dal medico.

Consigli

  • Se vuoi fare pratica, esistono degli arti e delle mani di silicone su cui esercitarti. Sono ottimi per fare esperienza senza tatuarti in maniera permanente.
  • Un tatuaggio è permanente. Anche un brutto tattoo che si è assorbito e sbiadito con il tempo sarà parzialmente visibile per molti decenni; persino la rimozione laser lascia segni e cicatrici. Devi essere assolutamente sicuro di volerti fare da solo un tatuaggio prima di impegnarti a farlo.
  • Se non hai niente di meglio, usa una crema lenitiva. Accertati che non “risucchi” l’inchiostro dalla pelle e che la mantenga idratata. Dopo la doccia asciuga la zona tamponandola e poi spalma la crema. In questo modo il tatuaggio sarà più bello.

Avvertenze

  • Puoi trovare in internet dei kit per il tatuaggio “fai-da-te” che includono gli strumenti di base. Se decidi per questa soluzione, ricordati che non tutti includono delle istruzioni complete o comprensibili. Segui i consigli di questo articolo e sterilizza ogni oggetto prima di usarlo.
  • Non tentare di tatuarti da solo, se ti puoi permettere di andare in uno studio professionale. Non ci sono assolutamente paragoni in termini di velocità, comfort e qualità del disegno.
  • Se ti scivola la mano e ti ferisci mentre ti tatui, fermati e rivolgiti subito a un medico. È meglio provare un po’ di imbarazzo al pronto soccorso piuttosto che ritrovarti con una brutta infezione o una cicatrice.
  • Non riutilizzare e non condividere mai gli aghi per tatuaggi. Considera ogni goccia di sangue come se fosse veleno.
  • Se sei minorenne, non farti un tattoo. Il tuo organismo è ancora in fase di crescita anche se non lo noti e potresti ritrovarti, in età adulta, con un disegno deformato e brutto. Questo per non parlare del fatto che non è legale tatuare i minorenni oppure della reazione che i genitori inevitabilmente avranno quando se ne renderanno conto.
  • I tatuaggi fanno sempre male. Alcune zone del corpo sono più dolorose di altre, ma non è un fatto da negare. Sii consapevole di questo prima di tentare di “auto-tatuarti”.

 



Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>